La squadra nerazzurra batte il Chievo ed agguanta il primo posto solitario in classifica. Nonostante le squalifiche di Miranda e Gagliardini e l’infortunio di Vecino, Luciano Spalletti schiera in campo una formazione tonica ed agguerrita. Fin dai primi minuti l’Inter si mostra in palla e segna cinque gol ad un Chievo ben messo in campo ma impotente davanti alla supremazia nerazzurra.


L’Inter c’è e conquista l’ennesima vittoria di questa stagione. Dopo un avvio complicato la squadra nerazzurra riesce a reagire al pressing continuo del Cagliari e passa in vantaggio con Icardi. Nella ripresa, l’Inter torna a comandare il gioco ed agguanta meritatamente i tre punti grazie ad un gol del neo entrato Brozovic e del sempre decisivo Mauro Icardi.

La nostra squadra ritrova la vittoria nella gara interna contro l’Atalanta. L’Inter gioca una buona partita ed agguanta meritatamente e senza affanno tre punti fondamentali. L’Atalanta si dimostra una buona squadra, ben organizzata e con qualche individualità di spicco. I padroni di casa non si scompongono all’iniziale giro palla dei bergamaschi e colpiscono due volte nella ripresa con una grande doppietta di Mauro Icardi.

L’Inter pareggia in casa contro un ottimo Torino. La nostra squadra non riesce ad essere brillante e spreca numerose occasioni da gol. I granata si difendono bene e si rendono pericolosi in ripartenza.

L’Inter continua a vincere e mantiene saldo il secondo posto in classifica. La partita contro il Verona si rivela più complicata del previsto: la nostra squadra soffre ma riesce a conquistare tre punti fondamentali per la classifica e per entrare nella storia del club. Infatti, all’undicesima giornata di campionato, l’Inter non aveva mai raggiunto la quota di 29 punti in classifica. Un piccolo record che dimostra, una volta in più, la forza e la qualità della società e della squadra interista.

Ennesima vittoria per la nostra squadra che gioca un primo tempo perfetto, domina e crea occasioni da gol in continuazione ma riesce a soffrire negli ultimi minuti della ripresa, rischiando di subire l’immeritato pareggio della Sampdoria.


L'Inter esce imbattuta dalla difficilissima trasferta a Napoli e conquista un punto importantissimo per la classifica e per il morale della squadra. I nerazzurri giocano una buona partita grazie soprattutto alla perfetta fase difensiva con Skriniar ed Handanovic semplicemente insuperabili. Il Napoli si conferma una compagine ostica ed una seria candidata alla vittoria del campionato.

Vincere un derby è sempre bello. Se poi il gol decisivo arriva su calcio di rigore al 90' l'entusiasmo è totale. La nostra squadra gioca un'ottima partita e vince meritatamente. Nel primo tempo, i nerazzurri dominano e mantengono il pallino del gioco. Nella ripresa il Milan parte bene, segna e sfiora il gol in un paio di occasioni. L'Inter non si scompone e ribatte colpo su colpo alle avanzate rossonere. La sfuriata della squadra di Montella dura poco, l'Inter riprende coraggio e spinta dal pubblico di San Siro conquista tre punti fondamentali per la classifica ed il morale.


L'Inter soffre ma conquista i tre punti nella gara esterna contro il Benevento. La squadra di casa non demerita e gioca la sua miglior partita stagionale. L'Inter vince ma continua a non convincere del tutto: troppi rischi e troppa sofferenza contro il Benevento, squadra ultima in classifica con zero punti.


L'Inter vince ma non convince nella gara interna contro il Genoa. La squadra di Spalletti crea poco e gioca in modo lento ed estremamente prevedibile. Il Grifone si difende con ordine ed in qualche sporadica occasione cerca di creare pericoli alla porta di Handanovic. La squadra nerazzurra agguanta la vittoria solo negli ultimi minuti della partita grazie ad un bel colpo di testa di D'Ambrosio.

Condividi