Dopo la grande vittoria in Champions i tifosi si aspettano una conferma, visto l avvio non impeccabile in campionato, su un campo non semplice come quello di Genova.

Al Meazza è tutto pronto per il ritorno dell'Inter nell' Europa che conta dopo l eliminazione nel 2012 da parte del Marsiglia. Più di 70.000 persone si fanno trovare pronte ad incoraggiare e a tifare i nerazzurri.

Alla vigilia di questa partita si aspettavano i 3 punti contro una squadra assolutamente abbordabile ma questa partita ha riservato molte polemiche.

 

La terza giornata vede l'Inter trionfante con ben 3 goal contro il bologna, effettuati tutti nel secondo tempi, da Nainggolann, Candreva e Perisic.

 

Rispetto alla precedente partita contro il Sassuolo, Spalletti decide di fare alcune variazioni della formazione.

 

Il campionato dell'Inter inizia con una sconfitta contro il Sassuolo: i nerazzurri tornano con un 1-0.

 

Un’emozione indescrivibile! L’Inter vince una partita pazzesca e si qualifica per la prossima Champions League. Dopo aver giocato in modo mediocre per oltre settanta minuti, i nerazzurri capitalizzano nel finale di match con Icardi e Vecino che regala al mondo interista una notte indimenticabile.

 

L’Inter naufraga nell’ultima partita interna della stagione. I neroverdi di Iachini vincono meritatamente contro una squadra nerazzurra sottotono. La compagine di Spalletti non riesce ad incidere e subisce le ripartenze letali del Sassuolo. Se la Lazio oggi batte il Crotone di Walter Zenga, è meritatamente e matematicamente qualificata per la prossima Champions League. Per l’Inter solo tanti rimpianti.

 

La squadra di Spalletti domina il match contro l’Udinese e conquista tre punti indispensabili per continuare a sognare il quarto posto in classifica. Una gara a senso unico che, l’Inter comanda dall’inizio alla fine, senza sbavature. La squadra gioca con grinta ed entusiasmo, caratteristiche fondamentali per continuare a perseguire un obiettivo complicato ma non impossibile.

 

Un risultato bugiardo, frutto di errori arbitrali e di sfortuna. L’Inter perde immeritatamente contro una Juventus sottotono. La partita è stata pesantemente condizionata dall’operato di Orsato non certo favorevole alla nostra Inter. I nerazzurri, dopo essere passati in svantaggio, subiscono l’ingiusta espulsione di Vecino al 18’ del primo tempo. Una mazzata decisiva che, inevitabilmente, condiziona l’intero match.

Condividi