L'Inter vince ma non convince nella gara interna contro il Genoa. La squadra di Spalletti crea poco e gioca in modo lento ed estremamente prevedibile. Il Grifone si difende con ordine ed in qualche sporadica occasione cerca di creare pericoli alla porta di Handanovic. La squadra nerazzurra agguanta la vittoria solo negli ultimi minuti della partita grazie ad un bel colpo di testa di D'Ambrosio.

PRIMO TEMPO - al 1' assist di Candreva per Perisic che stoppa il pallone di petto e tira al volo. La sfera esce di poco sopra alla traversa.
Al 43' Taarabt calcia a giro dal limite dell'area. Handanovic devia in corner.
Al 45' Candreva serve Brozovic al limite dell'area di rigore: il tiro del centrocampista croato si stampa sul palo.

SECONDO TEMPO - al 47' Omeonga salta Dalbert e crossa per Laxalt che tira al volo di sinistro. Il pallone esce di un soffio.
Al 64' sugli sviluppi di calcio d'angolo, sponda di Vecino per Eder. Rosi anticipa l'attaccante nerazzurro e devia di poco a lato.
All'87' calcio d'angolo per l'Inter, Joao Mario crossa per D'Ambrosio che svetta di testa e segna il gol del vantaggio nerazzurro.
Al 91' Omeonga atterra Eder lanciato da solo verso la porta. L'arbitro espelle il giocatore genoano per chiara occasione da gol.
Al 94' Taarabt entra duro su Karamoh. Secondo rosso diretto per la squadra ospite che chiude il match in 9 uomini.

L'Inter torna alla vittoria dopo il pareggio nel turno infrasettimanale e si mantiene salda al terzo posto in classifica. Da segnalare l'ottimo debutto di Karamoh, ragazzo giovane dalle ottime prospettive.
Prossimo match, domenica alle 15, Benevento-Inter.

Te set mia un matt se te set mia de la Val di Matt
Francesca