I nerazzurri ritrovano il successo dopo otto giornate, nella gara interna contro il Bologna di Donadoni. L’Inter passa subito in vantaggio con Eder, autore di due gol nelle ultime due partite. I rossoblu pareggiano con l’ex Palacio a metà primo tempo. San Siro ripiomba nell’incubo ed i mugugni iniziano a farsi sentire. Nella ripresa il giovane Karamoh calcia da fuori area ed insacca il pallone in rete. Un gol bellissimo e fondamentale per agguantare il terzo posto in classifica.

PRIMO TEMPO - al 2’ assist di Brozovic per Eder che, da distanza ravvicinata, batte Mirante e porta l’Inter in vantaggio.
All’11’ cross di Cancelo per Brozovic che, di testa, non inquadra la porta.
Al 23’ cross di Masina per Palacio che colpisce di testa. Handanovic devia.
Al 25’ svirgolata di Miranda che serve involontariamente Palacio. L’argentino di destro segna il gol del provvisorio 1 a 1.

SECONDO TEMPO - al 48’ doppia traversa per i nerazzurri, prima con Skriniar poi con D’Ambrosio.
Al 54’ Eder serve Perisic che, di testa da ottima posizione, manda alto.
Al 63’ gran gol di Karamoh che calcia di sinistro dalla distanza. È 2 a 1 per l’Inter.
Al 68’ doppio giallo per Mbaye che abbandona il terreno di gioco.
All’87’ grande occasione per Palacio. Handanovic si salva di piede.
Al 95’ l’arbitro Valeri, dopo aver consultato il Var, espelle Masina per fallo su Lisandro Lopez. Bologna in nove uomini.

Tre punti importantissimi che rilanciano l’Inter nella corsa per un piazzamento in Champions League. Ottime le prestazioni di Karamoh e Rafinha.
Prossimo match, sabato 17 ore 20:45, Genoa-Inter.

Te set mia un matt se te set mia de la Val di Matt
Francesca