Il nuovo anno non inizia nel migliore dei modi. Infatti, dopo un match non certo dominato, l’Inter subisce il gol del pareggio nei minuti di recupero. La squadra di Spalletti gioca l’ennesima partita senza mordente e senza convinzione. Passa casualmente in vantaggio con Icardi ma causa anche le numerose defezioni difensive, subisce la beffa nel finale di match.

PRIMO TEMPO - al 2’ punizione per la Fiorentina, Astori prolunga per Simeone che manda a lato di un soffio.
Al 31’ Cancelo serve Perisic che duella con Laurini e colpisce di testa senza inquadrare lo specchio della porta.

SECONDO TEMPO - al 54’ punizione dalla trequarti per l’Inter: Cancelo crossa teso per Icardi che colpisce di testa trovando l’opposizione di Sportiello e successivamente ribadisce in rete di destro.
Al 58’ punizione di Biraghi, Handanovic devia in calcio d’angolo.
Al 72’ calcio d’angolo per la Viola, Badelj stacca di testa e manda a lato di un soffio.
Al 77’ discesa di Perisic che serve Borja Valero, il centrocampista tutto solo colpisce il pallone di testa ma non lo indirizza verso la porta.
Al 78’ rovesciata di Babacar, Handanovic superlativo a deviare sopra la traversa.
All’86’ Candreva salta Sportiello ma incredibilmente calcia sull’esterno della rete.
Al 91’ la Viola trova il pari grazie ad Eysseric che appoggia per Simeone che, dalla breve distanza, fulmina Handanovic.

L’Inter si è smarrita in un labirinto di incertezze, di dubbi e di difficoltà.
Speriamo che le due settimane di sosta servano alla squadra per riprendere fiducia e tornare a giocare da Inter.

Te set mia un matt se te set mia de la Val di Matt
Francesca