MILAN-INTER 2-3: UN INTER CON LA GARRA!!

Solo due volte all anno arrivano queste tipo di partite,un emozione unica in quel di Milano dove la città si divide in due e la vittoriosa di questa notte sarà la padrona di Milano e avrà punti champions l altra sarà spedita direttamente all inferno. A Milano,in San Siro, il derby della Madonnina una delle partite più spettacolari in tutto il mondo. L Inter prepara il ricordo per Dede il Milan ricorda la loro provenienza,l inferno. È tutto pronto per questa serata di fuoco

PRIMO TEMPO: Spalletti si gioca tutto in questo derby spazio ai suoi fedelissimi con Brozo recuperato che affiancherà Vecino e Gagliardini,scelto a sorpresa. Dunque si comincia subito con un Inter cattiva,pimpante e pronta a combattere. Ci vuole poco a capire che non siamo qua per caso dopo 3' subito Lautaro la spicca di testa e chi la prende? Di nuovo Vecinooo!!! Inter in vantaggio meritatamente. Continua il momento magico nerazzurro che spinge cercando il gol del 2-0 con un Milan allo sbando più totale e di nuovo Vecino spreca il pallone dell allungo. Il Milan ci prova con traversone a cercare il Pistolero ma questa sera il polacco è accerchiato da squali che non lo fanno neanche respirare. Si va al riposo con il vantaggio nerazzurro.

SECONDO TEMPO: Se il primo tempo è giocato ad alti livelli il secondo bisogna attenderlo con ansia perché è uno dei tempi più belli mai visti negli ultimi tempi,succede di tutto. L Inter rientra con la cattiveria giusta e al 51' cross di Poli-Poli e colpo di testa dell olandese volante che cancella il brutto errore di giovedi e ci porta a più due. Sembra un sogno,un Inter così non si vedeva da mesi ma questo secondo gol di De Vrij sveglia i rossoneri che cominciano a spingere inserendo Castillejo,Cutrone e Conti per un attacco super offensivo. Al primo calcio piazzato il Milan la riapre con una spizzata di Bakayoko. 1-2 dunque a San Siro. I rossoneri credono nel pareggio ma non hanno fatto i conti con la posizione di Vecino da trequartista che sta facendo impazzire il Milan e il super Politano che porta romagnoli e rodriguez a passeggio. Proprio lui comincia a sterzare in area dove viene atterrato: l arbitro fischia il rigore dopo un enorme gaffe che lo vede coinvolto con una scivolata. Si presenta Lautaro sul dischetto e il Toro non sbaglia e allunga nuovamente il risultato sul +2 nerazzurro. C è un nuovo bomber in città e il suo nome non è Icardi. Purtroppo per noi però c è ancora da soffrire e a circa 15 minuti dalla fine Musacchio la riapre facendo passare  d'inferno gli ultimi minuti dei nerazzurri. Al 97' arriva un occasione a porta vuota per Cutrone dove però deve fare i conti con D'Ambrosio che si immola e regala il derby hai nerazzurri.

Milano è Nerazzurra!Milano è Nerazzurra! I milanisti sono durati poco al terzo posto,contro sorpasso dell Inter che si rialza con una grande prestazione nel derby portando a casa il sesto risultato utile consecutivo in un derby. Milan annientato,di Milan in città c è solo Skriniar che distrugge le munizioni di Piatek. Di bomber emerge Lautaro sempre più leader dell attacco nerazzurro sempre più con le sembianze di Aguero. Ora Milano è a tinte nerazzurre,brutta figura dimenticata con questa Vittoria con Vecino protagonista. Stanotte possiamo festeggiare...la madonnina intanto però è stata sostituita con una statua di San Danilo,monumentale questa volta...Grazie! Amala!