CAGLIARI-INTER 2-1: SURCLASSATI

Alla Sardinia Arena nuova trasferta per i nerazzurri,che non possono fallire perché ci sono squadre che stanno arrivando e sono molto vicine. Si gioca su un campo molto ostico e pericoloso come quello del Cagliari che ha promesso guerra fin da subito

PRIMO TEMPO: Spalletti deve ancora vedersela con la questione Icardi e punta tutto su Lautaro Martinez supportato dai suoi fedelissimi. Si comincia dunque, un Cagliari indemoniato lotta su tutti i palloni con un Barella che è dappertutto. Le occasioni arrivano da una parte all altra,sopratutto da noi con l asse Perisic-Lautaro. Ma sono loro i più pericolosi con la forza fisica che hanno nei loro attaccanti,soprattutto con Pavoletti. Infatti su un calcio di punizione ecco il vantaggio sardo con uno stacco imperioso di Ceppitelli deviato da Perisic. 1-0 per i padroni di casa. L'Inter non sta a guardare e faticosamente arriva in area e trova il pareggio con un gran gol del Toro,Lautaro non si fa pregare e pareggia i conti. Ma prima della fine del primo tempo, Pavoletti segna un gol spettacolare portando ancora avanti i rossoblu e andando negli spogliatoi in vantaggio per 2-1.

SECONDO TEMPO: Inter che deve reagire se non vuole essere superata, e ci prova fin da subito con varie occasioni di perisic e Lautaro con un Politano poco ispirato. Ma nel momento migliore ecco che i sardi continuano a lottare vogliono una Vittoria  che varrebbe oro per loro. Un secondo tempo che va per concludersi ma ecco che allo scadere Skriniar commette un fallo inutile concedendo il penalty che varrebbe il match-point. Fortunatamente Barella calcia alto ma la partita finisce ugualmente con una sconfitta.

Cagliari superiore di gioco e compostezza fisica purtroppo. Ora bisogna sperare nel passo falso delle rivali ma con gli avversari che hanno potrebbe non bastare. Ora bisogna rialzarsi e risolvere delle situazioni al più presto possibile per il bene dell Inter. Ora testa all'Eintracht.