• Tesseramenti stagione 2018/2019

Ci siamo. La notte per capire chi siamo è arrivata,siamo in uno degli stadi più elettrizzanti al mondo ma non uno dei più praticabili. A Londra, a Wembley, Tottenham-inter. Per i nerazzurri è la notte delle conferme o paradiso o purgatorio. Si perché l'inferno si potrà percepire in caso di sconfitta solo all'ultima giornata.

PRIMO TEMPO: Spalletti affronta un Tottenham, fresco di vittoria sul Chelsea di Sarri che era imbattuto, con i titolarissimi. Strana invece la scelta di Pochettino di mandare in panchina due Top come Eriksen e Son. Si comincia! Un Tottenham che deve fare la prestazione ed infatti attacca fin da subito,un inter che sembra impaurita si chiude dietro sembrando di essere andati per strappare il punticino. Nei primi 45' non ci sono state grandi opportunità se non il dominio del Tottenham ( che a preso 1 palo ed una traversa) e l'infortunio di Nainggolan( sostituito dal Sindaco che nel frattempo si mangia un gol già fatto allo scadere paralizzandosi davanti alla porta di Lloris).

SECONDO TEMPO: I secondi 45' sembrano cambiare la prospettiva di gioco. L'Inter torna in campo sembrando di voler chiudere le cose,tenendo il ritmo del gioco in mano. Infatti si divora diverse palle gol con Politano e soprattutto Icardi. Ed ecco la strategia inglese,dentro Son ed Eriksen,Tottenham super offensivo ed ecco che all'80 arriva la doccia gelata: Eriksen davanti alla porta da solo insacca un gol facile facile. Secondo gol per lui ai nerazzurri dopo quello dell andata. Ora l'Inter si ritrova a 5 minuti dalla fine senza nulla in mano dopo essersi chiusa in tutta la partita. Ecco che arriva l'assedio in area Spurs diversi calci d'angolo con anche Handanovic in area sembrando di fregarsene di ciò che sarebbe potuto accadere a porta vuota. Ed ecco la migliore occasione con Asamoah che tira un missile da fuori che sarebbe entrato nell angolino deviato in pieno da Vertonghen. 

Finisce la partita,forse che avremmo dovuto affrontare in maniera diversa. Gli inglesi ora sono secondi a pari merito con noi. Ora nell ultima dobbiamo tifare il Barça degli invincibili sperando che fermi gli Spurs. Ma non bisogna osservare solo loro infatti anche noi siamo gli artefici del nostro destino. Non dobbiamo sottovalutare il Psv che se no dal purgatorio cadremmo dritti dritti all'inferno.

Inter Club Val di Matt

Inter Club Val di Matt: chi siamo, la nostra storia

Chi siamo

Inter Club Val di Matt

Tesseramenti Inter Club 2017/2018

Iscrizione

Inter Club Val di Matt

Dove siamo e contatti

Contatti

Foto Inter Club Val di Matt

Tutte le nostre foto più belle

Gallery